Cosmetici Bio: Pro e contro

Negli acquisti dei consumatori è sempre più ricorrente l’attenzione, soprattutto per ciò che riguarda cosmesi e alimentazione, a tutto ciò che è biologico e sano per il nostro corpo e etico nei confronti della natura che ci circonda.

Sette consumatori italiani su dieci ritengono che la produzione sostenibile e attenta ai valori ambientali ed etici guiderà lo sviluppo della cosmetica per i prossimi dieci anni”, lo conferma Human Hightway per Cosmetica Italia, associazione nazionale del settore.

Il must have per la cura del corpo sono diventati i prodotti bio.

olio corpo biologico

Innanzitutto quando è che un cosmetico può definirsi eco-bio?

La produzione di un prodotto ecologico è validata quando non introduce al suo interno derivati del petrolio, (vaselina e paraffina) e evita tutte le sostanze chimiche dannose per l’ambiente.

Il parametro bio invece è soddisfatto quando tutti i componenti naturali arrivano direttamente dall’agricoltura biologica, coltivati senza pesticidi o sostanze tossiche.

Per fare chiarezza le categorie di cosmetici che troviamo sul mercato in realtà sono diverse, e non solo con o senza derivati del petrolio, e si differenziano in:

I cosmetici naturali: formulati con di principi attivi naturali.
I prodotti naturali non devono essere lavorati con processi chimici con sostanze di sintesi aggressive e non avere ingredienti di derivazione chimica.
Sono ammessi solo componenti naturali o di derivazione naturale.

I cosmetici bio: formulati con materie prime vegetali di agricoltura biologica.
Per ottenere l’appellativo bio devono essere validati da una certificazione che ne garantisca la natura organica.

I cosmetici vegan: seguono la filosofia vegana, non devono contenere al loro interno nessun ingrediente di origine animale.
Anche i sotto prodotti di origine animale non sono contemplati, quindi no ad esempio a miele e cera d’api.

I cosmetici halal: formulati rispettando i principi della religione musulmana.
Per rispettare i dettami della religione i prodotti non devono contenere sostanze di origine suina, collagene (che è un derivato del pesce) o alcol etilico.
I prodotti halal sono verificati da enti di certificazione islamici durante tutte le fasi produttive.

I cosmetici “Cruelty free” o “Non testati sugli animali”: Per i cosmetici prodotti in UE dal 2013 è in vigore un regolamento che vieta la vendita di cosmetici le cui componenti sono state testate sugli animali. Per il prodotto finito invece era vietato il test già dal 2004.

Quindi spesso queste indicazioni sono fuorvianti e “acchiappaconsensi” questo perché tutti i cosmetici venduti all’interno dell’Unione Europea NON sono stati testati sugli animali.

Perché scegliere i cosmetici bio? I PRO e i CONTRO

Indubbiamente i cosmetici di origine naturale hanno delle proprietà benefiche per la nostra pelle e risultano molto indicati per quelle chi ha una pelle ipersensibile o soggetta a fenomeni allergici.

Controllando l’INCI, i cosmetici bio che contengono sostanze naturali e in particolar modo le vitamine, sono un inconfondibile indice di qualità.

I prodotti contenente petrolio tendono ad occludere i pori, a non far respirare la pelle che, dopo un primo momento in cui sembra più levigata, comincerà spesso a riempirsi di piccoli o grandi inestetismi come brufoli, acne e punti neri.

Il beneficio più grande lo ottiene soprattutto l’ambiente che ci circonda, gli scarti delle lavorazioni cosmetiche contenenti i derivati del petrolio e altre sostanze chimiche sono estremamente dannosi.

noce di Andiroba

Qualche contro esiste anche nella cosmesi naturale.

Spesso per vedere i risultati sulla nostra pelle abbiamo bisogno di più tempo e di un po’ di pazienza, mentre l’effetto levigante di un prodotto siliconico è immediato.

Una variabile che salta sicuramente all’occhio è il prezzo, che risulta più alto proprio per il costo della materia prima.

Un ultimo ma forse meno significativo contro è che un prodotto naturale è più facilmente deperibile, si consiglia quindi, una volta iniziato il prodotto di finirlo e di leggere sempre la data di scadenza.

Come riusciamo a capire se il prodotto è naturale?

Attraverso l’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients), cioè la nomenclatura internazionale degli ingredienti dei cosmetici, obbligatoria per legge a livello europeo.

L’ordine da seguire prevede che l’elenco dei nomi sia scritto in ordine decrescente, ovvero dall’ingrediente presente in quantità maggiore a quello presente in dose minore. A partire da quelle presenti in percentuali inferiori all’1% possono anche essere in ordine sparso.

Tutti gli ingredienti naturali sono descritti con il nome scientifico in latino e dalla dicitura inglese tra parentesi, mentre i componenti chimici sono scritti in inglese

La scelta di Agenov Skincare

Le nostre materie prime naturali, la cui origine è rintracciabile, sono composte da oli vegetali e burri naturali e biologici certificati, provenienti dalla foresta pluviale amazzonica e da altri ecosistemi brasiliani.

L’estrazione di questi ingredienti avviene in maniera etica e sostenibile preservando per quanto possibile l’integrità delle loro proprietà.

Sulle etichette, oltre all’elenco degli ingredienti: sono presenti anche delle piccole icone che chiariscono ulteriormente le scelte perseguite dall’azienda.

Alcuni esempi:

Write Your Review

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CART

X